SUPUS: PENSIONI MILITARI.RICORSO COLLETTIVO PEREQUAZIONE DELLA PENSIONE 2023/2023 DI PARTITA’ GRADO.LA RETE LEGALE DEL SUPUS RENDE NOTO DI AVER AVVIATO UN RICORSO PER LA PEREQUAZIONE DELLA PENSIONE 2023/2024 – RICHIESTA DI ADEGUAMENTO DELLA PENSIONE AL TRATTAMENTO RETRIBUTIVO DEL PERSONALE DI PARI GRADO IN SERVIZIO.

 In Pensioni Militari

RICORSO COLLETTIVO PEREQUAZIONE DELLA PENSIONE 2023/2023 DI PARTITA’ GRADO

LA RETE LEGALE DEL SUPUS RENDE NOTO DI AVER AVVIATO UN RICORSO PER LA PEREQUAZIONE DELLA PENSIONE 2023/2024 – RICHIESTA DI ADEGUAMENTO DELLA PENSIONE AL TRATTAMENTO RETRIBUTIVO DEL PERSONALE DI PARI GRADO IN SERVIZIO.

La rete legale ha curato ben tre iniziative perequative, i giudizi pur avendo avuto esito positivo vennero travolti dalle decisioni della Corte costituzionale.

La cosiddetta “PEREQUAZIONE AUTOMATICA” è un aumento periodico dell’assegno pensionistico, in misura collegata al tasso di inflazione, che dovrebbe proteggere il potere di acquisto dei pensionati e garantire loro un tenore di vita adeguato e costante nel tempo.

La legge di bilancio 2023 che ha disposto il taglio della rivalutazione delle pensioni sopra 4 volte il trattamento minimo.

Oggi tutti i pensionati subiscono gli effetti dell’inflazione che riduce il potere d’acquisto, in quanto la perequazione non viene applicata a tutti allo stesso modo, e l’ennesima manovra economica a danno della categoria pensionati appartenenti alle forze armate, il superamento della soglia teorica per considerare la norma finanziaria in esame in contrasto con gli artt. 36 e 38 Cost.

Pertanto, dalle numerose richieste posso confermare che l’iniziativa non solo è fondata ma costituisce l’unico valido strumento di difesa per evitare di subire passivamente la manovra economica a danno della categoria pensionati appartenenti alle Forze armate, forze di polizia ad ordinamento civile e Militare.

PER I MOTIVI DI CUI SOPRA LA RETE LEGALE INTENDE DIFENDERE E PROMUOVERE RICORSO COLLETTIVO NELLE SEDI COMPETENTI.

(FORZE ARMATE, CARABINIERI, POLIZIA DI STATO, POLIZIA PENITENZIARIA, ESERCITO, VIGILI DEL FUOCO)

Se si è interessati e avere maggiori informazioni scrivici una mail a studiolegalesupus@libero.it; pinosupu46@gmail.com

Scrivi un Commento