SUPU: Prnsioni Militari! Quanto guadagna la Polizia Penitenziaria: stipendi aggiornati al 2022

 In Rivendicazioni Sindacali

Quanto guadagna la Polizia Penitenziaria: stipendi aggiornati al 2022

Ecco tutto quello che c’è da sapere su quanto guadagna chi lavora negli istituti penitenziari.
Con il rinnovo contrattuale 2019-2021, firmato dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e a breve pubblicato in Gazzetta Ufficiale, sono stati inseriti aumenti e norme previdenziali che andranno a migliorare la qualità della vita del personale della Polizia di Stato ad ordinamento civile, compresa la Polizia penitenziaria, che ci farà meglio comprendere quanto guadagna un poliziotto penitenziario.
Quella del poliziotto penitenziario, infatti, è una professione che richiede molto impegno e dedizione; la difficoltà – e la responsabilità – nel lavorare all’interno degli istituti penitenziari a stretto contatto con i detenuti, a cui si aggiunge un orario di lavoro molto stressante, fanno del poliziotto penitenziario un lavoro particolarmente gravoso.
Vediamo insieme com’è la situazione stipendiale di un poliziotto della Polizia penitenziaria.
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario
Nuovi stipendi
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: indennità pensionabile
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: lavoro straordinario
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: assegno di funzione e importi una tantum
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: FESI
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: trattamento di missione e indennità di specificità
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: tutele normative
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: nuovi stipendi
Dal 1° gennaio 2021, il valore parametrale stipendiale per i poliziotti penitenziari è stato fissato a 183,15€ annui lordi.
Osservando la tabella riportata di seguito, è possibile avere contezza dello stipendio annuo lordo (basato su 12 mensilità) che varia al variare del grado e della qualifica ricoperta.

STIPENDI TABELLARI POLIZIA PENITENZIARIA
QUALIFICA PARAMETRO STIPENDIO LORDO ANNUO (12 MENSILITÀ)
Commissario Capo penitenziario 150,50 27.564,08
Commissario penietenziario 148,00 27.106,20
Vice Commissario penietenziario 136,75 25.045,76
Sostituto Commissario “coordinatore” 148,00 27.106,20
Sostituto Commissario 143,50 26.282,03
Ispettore Sup. (8 anni nella qualifica) 140,00 25.641,00
Ispettore Superiore 137,50 25.183,13
Ispettore Capo 133,50 24.450.53
Ispettore 131,00 23.992,65
Vice Ispettore 124,75 22.847,96
Sovr.nte Capo “coordinatore” 131,00 23.992,65
Sovrintendente Capo (4 anni nella qualifica) 125,75 23.031,11
Sovrintendente Capo 124,25 22.756,39
Sovrintendente 121,50 22.252,73
Vice Sovrintendente 116,75 21.382,76
Assistente Capo “coordinatore” 121,50 22.252,73
Assistente Capo (con 5 anni nel grado) 117,00 21.428,55
Assistente Capo 116,50 21.336,98
Assistente 112,00 20.512,80
Agente scelto 108,50 19.871,78
Agente 105,25 19.276,54
Un agente della Penitenziaria percepisce 19.276,54€ lordi l’anno che diviso per 12 mensilità dà 1.606,37€. A questi vanno sottratti la quota INPS lato dipendente pari al 9,19%, il fondo credito dello 0,35% e la ritenuta IRPEF che varia in base allo scaglione:
23% fino a 15.000€;
25% oltre i 15.000€ e fino a 28.000€;
35% oltre i 28.000€ e fino a 50.000€;
43% oltre i 50.000€.
Lo stipendio netto si aggira intorno ai 1.250€, a cui bisogna aggiungere la tredicesima e le varie indennità accessorie.

Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: indennità pensionabile
Nel contratto 2019-2021 è prevista un’indennità pensionabile mensile lorda di 571,26€ per un agente della penitenziaria, con un incremento mensile lordo di 39,56€. Il commissario capo, invece, si vedrà riconosciuti 932,67€ mensili lordi di indennità pensionabile, a fronte di un incremento mensile lordi di 64,59€. Gli adeguamenti sono a decorrere dal 1° febbraio 2021.

INDENNITA’ PENSIONABILE POLIZIA PENITENZIARIA
QUALIFICA IMPORTO MENSILE LORDO
Commissario Capo penitenziario 932,67
Commissario penitenziario 923,12
Vice Commissario penitenziario 886,79
Sostituto Commissario “coordinatore” 913,13
Sostituto Commissario 913,13
Ispettore Sup. (8 anni nella qualifica) 902,50
Ispettore Superiore 902,50
Ispettore Capo 863,80
Ispettore 836,98
Vice Ispettore 810,72
Sovr.nte Capo “coordinatore” 833,08
Sovrintendente Capo (4 anni nella qualifica) 833,08
Sovrintendente Capo 833,08
Sovrintendente 786,21
Vice Sovrintendente 782,53
Assistente Capo “coordinatore” 712,20
Assistente Capo (con 5 anni nel grado) 712,20
Assistente Capo 712,20
Assistente 651,70
Agente scelto 605,36
Agente 571,26

Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: lavoro straordinario
L’orario di lavoro (36 ore settimanali) di un poliziotto della Penitenziaria può essere particolarmente stressante.
Nel caso si superi il normale orario di servizio, però, anche la retribuzione verrà maggiorata poiché bisogna aggiungere i compensi previsti per il lavoro straordinario.
Nel dettaglio, il rinnovo del contratto ha rivisto al rialzo le cifre previste per il lavoro straordinario, fissandole a:

MISURE ORARIE LAVORO STRAORDINARIO POLIZIA PENITENZIARIA
QUALIFICA PARAMETRO FERIALE NOTTURNO O FESTIVO NOTTURNO-FESTIVO
Commissario Capo penitenziario 150,50 16,11 18,22 21,02
Commissario penitenziario 148,00 15,85 17,93 20,69
Vice Commissario penitenziario 136,75 14,64 16,57 19,11
Sostituto Commissario “coordinatore” 148,00 15,85 17,93 20,69
Sostituto Commissario 143,50 15,37 17,39 20,06
Ispettore Sup. (8 anni nella qualifica) 140,00 14,99 16,96 19,56
Ispettore Superiore 137,50 14,72 16,64 19,20
Ispettore Capo 133,50 14,30 16,18 18,66
Ispettore 131,00 14,02 15,86 18,30
Vice Ispettore 124,75 13,36 15,11 17,43
Sovr.nte Capo “coordinatore” 131,00 14,02 15,86 18,30
Sovrintendente Capo (4 anni nella qualifica) 125,75 13,47 15,24 17,58
Sovrintendente Capo 124,25 13,31 15,06 17,37
Sovrintendente 121,50 13,01 14,72 16,98
Vice Sovrintendente 116,75 12,50 14,14 16,31
Assistente Capo “coordinatore” 121,50 13,01 14,72 16,98
Assistente Capo (con 5 anni nel grado) 117,00 12,53 14,17 16,35
Assistente Capo 116,50 12,48 14,12 16,29
Assistente 112,00 11,99 13,56 15,65
Agente scelto 108,50 11,62 13,15 15,17
Agente 105,25 11,28 12,76 14,72

Dal 1° gennaio 2021, per gli agenti, lo straordinario feriale passa a 11,28€, il notturno o festivo a 12,76€ e il notturno – festivo a 14,72€. Per il commissario capo le cifre sono rideterminate in 16,11€ (feriale), 18,22€ (notturno o festivo), 21,02€ (notturno-festivo).
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: assegno di funzione e importi una tantum
L’assegno di funzione è un “premio” che viene donato a chi si è particolarmente distinto nello svolgimento del proprio lavoro.
È stato istituito con l’art. 6 del decreto-legge 387/1987 e non spetta a chi nei tre anni precedenti ha riportato un giudizio disciplinare inferiore a “buono” o una sanzione disciplinare con relativa sospensione dal servizio.
L’emolumento economico viene riconosciuto al raggiungimento di una determinata anzianità di servizio; nel dettaglio, questo è attribuito dal compimento del 17°, 27° e 32° anno di servizio.
Non ne hanno diritto, però, quei poliziotti che nei 2 anni precedenti hanno riportato un giudizio complessivo inferiore a “buono”, o anche la sanzione disciplinare della sospensione dal servizio.
Di seguito trovate gli importi lordi (annui) dell’assegno di funzione, riconosciuto mensilmente al raggiungimento dei suddetti step.

IMPORTI ASSEGNO DI FUNZIONE
RUOLO 17 ANNI DI SERVIZIO 27 ANNI DI SERVIZIO 32 ANNI DI SERVIZIO

Agenti/Assistenti 1.458,40 2.949,83 3.392,30
Sovrintendenti 1.800,20 3.018,20 3.470,98
Ispettori 1.829,40 3.070,50 3.531,03
Vice Commissario penitenziario 2.153,50 3.231,70 3.716,51
Commissario penitenziario 2.153,50 3.231,70 3.716,51
Commissario Capo penitenziario 2.770,90 5.140,10 5.915,67
L’assegno di funzione è incrementato di 12,00€ annui per:

Assistente capo coordinatore, dopo 4 anni di attribuzione della denominazione;
Sovrintendente capo coordinatore, dopo 4 anni di attribuzione della denominazione;
Sostituto commissario coordinatore.
Per quanto riguarda l’importo una tantum, per la Polizia penitenziaria ammonta a:

73,83€ per il 2021;
287,44€ per il 2020;
27,37€ per il 2019.
La metà del mese, pari a 15 giorni, consente in riconoscimento dell’intero importo mensile. Non rientrano nell’una tantum le frazioni di mese pari o inferiori a 15 giorni e i mesi nei quali non è stato corrisposto lo stipendio tabellare per aspettative o congedi. L’importo una tantum viene parametrato su 12 mensilità.
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: FESI
Per il Fondo per l’Efficienza dei Servizi Istituzionali (FESI) sono stati stanziati 220.126€ e le risorse verranno ripartite tra il personale del:
Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria;
Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità.
Inoltre, la distribuzione del fondo avviene sulla base di alcuni parametri quali:
Merito e continuità della prestazione lavorativa, al fine di migliorare i servizi e ottenere gli obiettivi prefissati dall’Istituto penitenziario;
Produttività istituzionale, riguarda il personale impegnato nelle attività operative e che abbia svolto almeno 21 giorni di servizio (su 6 lavorativi a settimana), e almeno 17 giorni su 5 giorni lavorativi a settimana, che per i mesi di febbraio, aprile, agosto e dicembre 2021 sono 16;
Responsabilità e risultato dei servizi e dei rischi.
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: trattamento di missione e indennità di specificità
Il trattamento di missione è stato rideterminato in 24,00€. Il rimborso spese per il singolo pasto è di 30,55€ e per due pasti di 61,10€.
L’importo circa l’indennità notturna è retribuita in 4,30€ per quella feriale; mentre la festiva passa a 14,00€. Inoltre, spetta anche un’indennità per ciò che riguarda i servizi esterni per turno di servizio pari a 5,00€ per le fasce serali e di 10,00€ per quelle notturne.
Al personale della Polizia penitenziaria impegnato in servizi organizzati in turni di:
Vigilanza e osservazione detenuti nelle sezioni detentive;
Traduzione;
Piantonamento di detenuti;
spetta un’indennità di specificità per ciascun turno di servizio, non inferiore alle tre ore continuative, di 1,50€.
Per coloro i quali sono impegnati in servizio di vigilanza, sorveglianza, traduzione o piantonamento di detenuti sottoposti al regime previsto del 41-bis (legge 26 luglio 1975, n. 354), è disposta un’indennità di 14,00€ giornalieri.
L’indennità di compensazione, per chi è impegnato a lavorare nel giorno di riposo, passa da 8,00 a 12,00€.
Il trattamento economico di trasferimento va da un massimo di 775,00€ mensili per l’alloggio ad un massimo di 1.000€ per il deposito masserizie.
Quanto guadagna un poliziotto penitenziario: tutele normative
All’interno del rinnovo contrattuale 2019-2021 sono stati fatti enormi passi in avanti anche per quel che riguarda la parte normativa, vale a dire:
Congedo e riposo solidale: il personale può cedere tutto o parte del proprio congedo al fine di aiutare i colleghi in difficoltà, alle prese con problemi familiari, di salute, o con figli minorenni;
Congedo straordinario per donne vittime di violenza di genere: è possibile astenersi dal lavoro per motivi connessi alla protezione per un periodo massimo di 90 giorni, nell’arco temporale di 3 anni, decorrenti dalla data di inizio della protezione (art.24 c.1, decreto-legge 15 giugno 2015);
Congedo ordinario: scaglionato in più periodi, con almeno 4 settimane di congedo annuale, di cui almeno 2 settimane nel periodo 1° giugno – 30 settembre;
Congedo parentale: computato in base all’anzianità di servizio, compreso quello relativo alla maturazione del congedo ordinario e della tredicesima mensilità;
Congedi straordinari e aspettativa: il personale giudicato permanentemente non idoneo al servizio in modo parziale viene messo in aspettativa fino al riconoscimento della causa di servizio;
Congedo aggiornamento scientifico: 8 giorni di congedo annuo per corsi di aggiornamento al fine di mantenere l’iscrizione nel proprio albo professionale di riferimento;
Tutela genitorialità: congedi ed esoneri per padri e madri, compreso divieto di missione all’estro per chi, unico genitore affidatario, ha figli di età fino a 12 anni.

Fonte Forze Italiane

Scrivi un Commento