SUPU: l'Arma dei Carabinieri sotto organico di 15 mila uomini,si permette di avere in attivita' 5000 cucinieri!






Related News

  • SUPU: Quel pazzo di Pappalardo, ma che combini !
  • SUPU: Gent.li Soci, si avvisa che tutto il personale militare riformato, anche a seguito di patologie non dipendenti da causa di servizio, che abbia maturato il trattamento pensionistico in regime misto o contributivo (escluso il retributivo), ha diritto a percepire inil diritto alla maggiorazione della pensione in ragione dell’applicazione dell’art. 3, comma 7 D. Lgs 165/1997, indipendentemente dal raggiungimento dei limiti di età. Questo diritto è stato peraltro riconosciuto dalla recentissima sent. N. 27/2017 della Corte dei Conti Regione Abruzzo divenuta definitiva. La Corte dei Conti della Regione Abruzzo, che in tal senso si era già espressa nel 2012, ha ribadito che il personale militare escluso dall’applicazione dell’istituto dell’ausiliaria, poichè collocato in quiescenza per riforma prima di aver raggiunto i requisiti di età richiesti per poter usufruire dell’ausiliaria, ha comunque diritto al beneficio compensativo di cui all’art. 3,comma 7, del D. Lgs. 165/1997, che prevede: “il montante individuale dei contributi è determinato con l’incremento di un importo pari a 5 volte la base imponibile dell’ultimo anno di servizio moltiplicata per l’aliquota di computo della pensione“. Per ulteriori informazioni contattare il numero 346 5129456 inviare un email al avvpatriziapino196@gmail.com
  • SUPU: Il Generale Carlo Alberto dalla Chiesa,ucciso dai politici di Roma e non dai mafiosi macellai.
  • SUPU: ALLA MANIFESTAZIONE NIENTE GOLPE,MA SOLO UNA VACANZA ROMANA E BELLA MUSICA ,NON CE NE ANDIAMO DA MONTECITORIO SE GLI ABUSIVI NON LASCERANNO IL PARLAMENTO CON LE DIMISSIONI.
  • SUPU: C’E’ STATO UN TENTATIVO DI EMARGINARE I CARABINIERI CARO MINNITI,DOVRAI FARE I CONTI CON 200 ANNI DI STORIA
  • SUPU: Antonio Pappalardo e Francesco Patrizi “IL GENERALE RIVOLUZIONARIO CHE FA SOGNARE”
  • Pensioni Militari Supu: Attenti a quei due n.62,organo d’informazione Comparto Sicurezza e Difesa.
  • PENSIONI MILITARI SUPU: AVVOCATO MILITARE GUARDIA DI FINANZA: IL DIRITTO AL RIPOSO COMPENSATIVO E’ IRRINUNCIABILE, A PRESCINDERE DALLA DOMANDA
  • One Comment to SUPU: l'Arma dei Carabinieri sotto organico di 15 mila uomini,si permette di avere in attivita' 5000 cucinieri!

    1. Francesco ha detto:

      In data 04-01-2012 il vice capo della Polizia Dott. Cirillo ha dichiarato una carenza in organico di ben 26.000 unità nelle forze dell’ordine, solo 7.027 unità sono nell’Arma dei Carabinieri, col passare degli anni anno dopo anno si è andato a perdere il fondamentale equilibrio che è alla base della sicurezza in uno stato e cioè in base ad un aumento demografico debbono aumentare i presidi fissi delle forze dell’ordine nel territorio. Visto e considerato che : l’Arma dei Carabinieri ha ben 4.700 stazioni di cui il 50 % ad orario ridotto (citofoniche),
      che la stessa Arma è in carenza di ben 7.027 unità,
      che si è andato a perdere l’equilibrio fra crescita demografica e crescita dei presidi fissi delle forze dell’ordine,
      che vi sono ben 7.000 giovani formati direttamente nelle Scuole Allievi dell’Arma.
      Dò il mio assenso-consenso scritto in qualità di cittadino Italiano affinché :

      In base ai dati forniti dal vice Capo della Polizia di Stato dott. Francesco Cirillo in data 04 gennaio 2012 durante la sua audizione alla Commissione Giustizia in Senato, viene messo a verbale e dichiarata una carenza in organico di 26939 unità nelle Forze dell’Ordine e ben 7027 unità nell’Arma dei Carabinieri. Oltre a ciò l’Arma dei Carabinieri è presente in tutto il territorio con circa 4700 Comandi Stazione di essi solo il 50% opera ad orario continuo, il rimanente 50% adotta un orario ridotto chiudendo al pubblico alle 20:00 tutto ciò anche dovuto alla carenza di personale, per far fronte a questa carenza di personale visto il dilagare costante degli atti di criminalità ( solo nella capitale 34 omicidi nel 2011 e nel 2012 già 9) e per riportare in gergo tecnico la “Polizia di Prevenzione” in quei territori non più soggetti a tale dicitura il Governo può adottare l’Articolo 77 della Costituzione che poniamo di seguito in esame :
      1) DESCRIZIONE ART. 77 COMMA 2 DELLA COSTITUZIONE
      La Costituzione riconosce al Governo la possibilità di emanare atti che si collocano sullo stesso livello delle leggi nelle gerarchia delle fonti. Per fonti s’intende tutti quei sistemi
      giuridici che appartengono all’ordinamento giuridico italiano. In questo contesto si inseriscono I DECRETI LEGGE che sono degli atti normativi aventi Forza di legge e che vengono adottati in situazioni eccezionali dal Governo senza l’autorizzazione preventiva delle Camere.
      2) I PRESUPPOSTI DEL DECRETO LEGGE, DI CUI ALL’ART.77 DELLA COSTITUZIONE.
      L’art.77 comma 2 della Costituzione prevede la possibilità che, in caso straordinario di necessità ed urgenza, il Governo emani decreti legge. Più in dettaglio, sono proprio la necessità e l’urgenza che legittimano l’avocazione al potere esecutivo della
      funzione legislativa. Il potere di emanare decreti legge compete soltanto al Consiglio dei Ministri come organo collegiale e non anche ai singoli Ministri.
      La legge n.400/1998 all’art.15 ha posto una serie di limitazioni all’adozione
      dei decreti legge. Infatti, i decreti legge devono necessariamente indicare le
      circostanze straordinarie di necessità’ e di urgenza che ne giustificano
      l’adozione, nonché dell’avvenuta delibera del Consiglio dei Ministri.
      3) PROCEDIMENTO DI FORMAZIONE DEL DECRETO LEGGE. Con i presupposti DI NECESSITA’ ED URGENZA, IL Consiglio dei Ministri delibera il decreto legge con invio immediato al Parlamento. L’Approvazione avviene entro 60 giorni dalla pubblicazione, successivamente tale decreto viene convertito in legge. Segue la promulgazione pubblicazione e l’entrata in vigore. Se il decreto viene approvato entro 60 giorni esso decade le camere possono tuttavia regolare con legge i rapporti giuridici sorti sulla base dei decreti non convertiti.
      In base a quanto sopra citato chiedo alle istituzioni preposte di intervenire con un decreto legge immediato in base all’Art. 77 della costituzione Italiana, per un reintegro straordinario del Personale proveniente dall’Arma dei Carabinieri col grado di Carabiniere Ausiliario selezionandoli fra i congedati senza demerito.

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: