L'Arruolamento



« (Previous News)



Related News

SUPU: Gent.li Soci, si avvisa che tutto il personale militare riformato, anche a seguito di patologie non dipendenti da causa di servizio, che abbia maturato il trattamento pensionistico in regime misto o contributivo (escluso il retributivo), ha diritto a percepire inil diritto alla maggiorazione della pensione in ragione dell’applicazione dell’art. 3, comma 7 D. Lgs 165/1997, indipendentemente dal raggiungimento dei limiti di età. Questo diritto è stato peraltro riconosciuto dalla recentissima sent. N. 27/2017 della Corte dei Conti Regione Abruzzo divenuta definitiva. La Corte dei Conti della Regione Abruzzo, che in tal senso si era già espressa nel 2012, ha ribadito che il personale militare escluso dall’applicazione dell’istituto dell’ausiliaria, poichè collocato in quiescenza per riforma prima di aver raggiunto i requisiti di età richiesti per poter usufruire dell’ausiliaria, ha comunque diritto al beneficio compensativo di cui all’art. 3,comma 7, del D. Lgs. 165/1997, che prevede: “il montante individuale dei contributi è determinato con l’incremento di un importo pari a 5 volte la base imponibile dell’ultimo anno di servizio moltiplicata per l’aliquota di computo della pensione“. Per ulteriori informazioni contattare il numero 346 5129456 inviare un email al avvpatriziapino196@gmail.com

Correlati

  • SUPU: ALLA MANIFESTAZIONE NIENTE GOLPE,MA SOLO UNA VACANZA ROMANA E BELLA MUSICA ,NON CE NE ANDIAMO DA MONTECITORIO SE GLI ABUSIVI NON LASCERANNO IL PARLAMENTO CON LE DIMISSIONI.
  • SUPU: C’E’ STATO UN TENTATIVO DI EMARGINARE I CARABINIERI CARO MINNITI,DOVRAI FARE I CONTI CON 200 ANNI DI STORIA
  • SUPU: Antonio Pappalardo e Francesco Patrizi “IL GENERALE RIVOLUZIONARIO CHE FA SOGNARE”
  • Pensioni Militari Supu: Attenti a quei due n.62,organo d’informazione Comparto Sicurezza e Difesa.
  • PENSIONI MILITARI SUPU: AVVOCATO MILITARE GUARDIA DI FINANZA: IL DIRITTO AL RIPOSO COMPENSATIVO E’ IRRINUNCIABILE, A PRESCINDERE DALLA DOMANDA
  • Pensioni Militari Supu: LA VERA EMERGENZA Polizia e militari ridotti alla fame dal governo: “Senza soldi, ci vestiamo con le divise di chi va in pensione”
  • PENSIONI MILITARI SUPU:DICHIARAZIONI A FAVORE DELL’ARMA DEI CARABINIERI
  • Pensioni Militari Supu: Migranti Frontex. Il trattato non e’ stato ratificato,per due anni il provvedimento e’ stato nascosto al parlamento degli abusivi.Di Maio invece di andare in televisione a dire c…, controllasse meglio i suoi colleghi abusivi.
  • 2 Comments to L'Arruolamento

    1. Car. Aus. in congedo Claudio Nicotra ha detto:

      Egr. Commissario Pino, seguo con interesse le sue storie anche perchè sono un suo concittadino e mi fa piacere sentir parlare di un pezzo di storia della mia città. Infatti questo frammento di vita che lei ha brevemente descritto assomiglia ad altri racconti che mi sono stati fatti da persone che hanno più o meno la sua età. Ma, soprattutto tratta della sua vita professionale e ciò m’interessa in particolar modo perchè attraverso le sue parole posso trovarmi immerso in situazioni che sono ben lontane dall’artificioso mondo delle fiction. Lei ha fatto parte di un mondo che era quello di cui io avevo cercato di far parte come tanti altri precari. Poi, un giorno mi è stato detto che dovevo tornarmene a casa: congedato! Io a differenza di altri non avevo i santi in paradiso e tutto quello che avevo fatto, tutti i miei sforzi erano stati vani. Sono stati 12 mesi di cui solo 9 di servizio effettivo alla territoriale ed alla fine mi sono sentito dire che a nulla era valso quello che avevo fatto perchè non idoneo alla ferma quadriennale. Se avessi scelto la ferma biennale, invece, sarei stato probabilmente premiato con un altro anno di servizio e probabilmente richiamato. Il motivo per cui scelsi prioritariamente la quadriennale è che volevo far parte di questo vostro mondo a tutti gli effetti, a pieno titolo, ma purtroppo non andò così. Ora, spero in lei ed in tutti gli altri del SUPU affinchè anche chi ha solo un anno di servizio ed ha superato i limiti d’età (sono prox ai 32 anni) venga tenuto di conto quanto gli altri e non si facciano distinzioni di serie A o B. In fondo per lo Stato ero idoneo a far servizio in mezzo ad una strada sottopagato, fu quando arrivò il momento di ripagare me e molti altri come me che lo Stato si dimenticò di noi preferendoci i VFP1 contro cui non ho nulla in contrario, ma, con i quali non vi doveva essere disparità di trattamento. Non hanno fatto più uscire un concorso per potere accedere nell’Arma riservato ai civili o soprattutto agli ex ausiliari ad es. da quando io avevo 23 anni e venivo congedato senza demeriti, ma con una ferita nell’orgoglio di aver creduto nella giustizia. Ed ora su questo Blog sento anche dire che quelli nella mia stessa situazione non verranno tenuti di conto nelle richieste fatte al ministro da parte del SUPU e dei comitati che tutelano il precariato ed allora mi chiedo quanto ancora debba durare questa ingiustizia perpetrata nei nostri confronti, senza riguardo a noi ragazzi che avevamo deciso di servire lo Stato senza cercare scorciatoie alla leva. Sopratutto, le ricordo l’amore che suo stesso padre aveva per la divisa e per la quale le ha insegnato a lottare perchè non fosse un semplice lembo di stoffa da indossare, ma, fosse un carico di valori a volte da difendere anche da chi talvolta ne faceva beffa. Ed ora voglio invitare quel padre che in un intervento dice di aver spiegato al figlio che non sarebbe mai più stato possibile per noi ausiliari trovare spazio nella vita militare di crederci ancora una volta, perchè “l’unione fa la forza!”

    2. Redazione SUPU ha detto:

      Caro Claudio,recentemente si e’ chiuso un concorso per Allievi Marescialli dei CC hai presentato la domanda?

      Sappi che il SUPU,non privileggera’ nessuno,la nostra battaglia e’ quella di far cessare il Precariato nelle FFAA e nell’Arma dei Carabinieri.
      Fammi sapere se vuoi far parte di questo gruppo di lavoro che il Generale Tagliacozzi sta incominciando a comporre e per il quale ha gia’ individuato un esperto sulla Precarieta’ delle FFAA e FFPP.
      Il Gen Pappalardo ha gia’ dichiarato che non fara’ sconti a nessuno se nel tavolo delle trattative che si terra’ a Settembre al Ministero della Difesa non ci dovessero dare garanzie per la risoluzione dei problemi.
      Un caso estremo potrebbe essere quello di sfilare per i Fori Imperiali con la Divisa di appartenenza privandola delle stellette e degli alamari,la mia divisa di Commissario della Polizia di Stato e’ gia’ pronta.
      Devi sapere infine che stiamo portando avanti questa battaglia,con soli 30 iscritti al Sindacato su 6 mila precari.
      Segui le mie storie,prossimamente sara’ pubblicata una mia avventura sulla guerra del Capoluogo di Reggio Calabria che penso ti fara’ piacere. asiaaurora@libero.it

      G.Pino

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: