Antonio Pappalardo:Unificazione o Riduzione delle Forze di Polizia






Related News

  • SUPU: I Golpisti non vogliono lasciate il Parlamento,il Questore di Roma e’ colluso con loro
  • SUPU: LA REPUBBLICA DELLE BANANE E DEI GOLPISTI
  • SUPU: ATTENTI A QUEI DUE,ORGANO D’INFORMAZIONE COMPARTO SICUREZZA E DIFESA
  • SUPU: Che cosa fara’ Cesare Petrone nei servizi segreti,vi ricordate,era stato parcheggiato dopo la distruzione della sua Forestale,mantenendo lo stipendio di Comandante Generale? in attesa di nuovi incarichi che puntualmente sono arrivati,sentite,sentite i magheggi di questo governo abusivo !
  • SUPU: Incredibile, La GdF in perfetta disarmonia con tutte le FFPP eFFAA ,nella ultima riforma delle FFPP appena entrata in vigore ha escluso la possibilità per tutti i finanzieri ,l’istituto del richiamo in servizio. > Questo comporta una grave disparita’ tra gli invalidi delle FFGG e tutti gli altri,considerando inoltre il numero esiguo dei militari richiamati e la gratuita’ dell’operazione essendo pagati dal inps e non piu dalla G di F.
  • I nostri amici,capitanati dal piu’ grande cuoco che l’esercito abbia mai avuto,Domenico Casale,quello con la cravatta rosa ci ha gratificati con ricette gastronomiche irripetibili,vi ricordate,Mimmo era stato riformato dall’esercito dopo aver girovagato per mezzo mondo tra i teatri di guerra facendo il cuoco, perche’ obeso,ma poi la nostra organizzazione di cui Mimmo si era rivolto, ha rimesso le cose a posto,grazie a qualche generale e colonnelli che hanno capito l’errore e riammesso in servizio. La storia di Mimmo l’avevamo pubblicata su questo sito.
  • Movimento Liberazione Italia: Per le forze armate e di polizia,in caso di vittoria alle prossime elezioni politiche,avrete tutti gli arretrati economici persi in 10 anni di vacanza contrattuale, cosi pure per i pensionati,che i corrotti.e abusivi vi hanno negato,parola di Generale dei Carabinieri.
  • Pensioni Militari Supu: Attenti a quei due n.62,organo d’informazione Comparto Sicurezza e Difesa.
  • 6 Comments to Antonio Pappalardo:Unificazione o Riduzione delle Forze di Polizia

    1. Alessandro ha detto:

      é talmente evidente la sua “partigianeria” che la scorrettezza verso gli altri corpi di polizia sembra quasi ineludibile. Il problema e che Ufficiali e Funzionari (tranne quei pochi eccelsi e valorosi) pensano solo a tutelare le loro poltrone ed interessi. Ben venga l’unificazione se significa più controllo del territorio, meno duplcazione burocratica, maggior disponibilità di risorse. E l’ordine Pubblico….proprio Lei, ex carabiniere, all’apice del suo populismo, punta il dito su chi si trova suo malgrado a dover gestire disordini di piazza purtroppo fino all’uso del manganello?? Ma come, i carabinieri non sono impegnati in servizi simili? oppure li svolgono nel dialogo e portando rose ai facinorosi? Ah è vero…i professionisti sparano. Che tristezza!!! Su una cosa ha però ragione: finché ci sarnno Colonnelli boriosi o Funzionari sdraiati ai piedi della politica ci sarà sempre il rischio di un Golpe o di una dittatura governativa. Del resto mi sembra che più volte qualcuno (dei primi) ci abbia provato no?? Diceva “Alle persone intellgenti poche parole”: con Lei ne ho spese pure troppe

    2. sebastian ha detto:

      Egreggio sig. Pappalardo gli Italiani tutti conoscono il valore dell’Arma ed anche quello della Polizia di Stato, la storia a cui lei fa riferimento rappresenta il passato, ma comunque rimane pur sempre storia del nostro paese, non siamo più nel 1800 ma bensì nel ventunesimo secolo, la criminalità nostrana (mafia.camorra ndrangheta ecc.) si è evoluta e mutato costantemente assumendo varie e notevoli conformazioni e non mi dilungo oltremodo, a questa si aggiunge quella importata dalla costante integrazione di altre etnie per i processi di immigrazione non sempre controllata di cui il nostro paese è oggetto da circa un ventennio. Non si può fare appello alle tradizioni in questo momento socio-politico-economico complicato che il nostro paese e l’europa tutta sta vivendo
      se unificare ne fa aumentare l’efficienza e cosa più importate fa risparmiare l’onesto contribuente questo passo va e si deve fare, a mio avviso non bisogna anteporre gli interessi di casta e tradizioni varie al bene dello Stato e di tutti i cittadini anche perché l’Arma in quanto parte dello Stato e a servizio di quest’ultimo non può e non deve opporre sterili resistenze ma accettare a servire il paese qualunque sia il futuro assetto.
      Cordialmente Sebastian

    3. Antonio ha detto:

      Va tutto bene adesso vogliamo essere e siamo comunque tutti fratelli.Però non va dimenticato che con la L. 121/81 la P.d.S. non ha pensato alle altre FF.PP.. in particolare i Marescialli CC.che hanno dovuto ricorrere alla giustizia amministrativa (sino alla Corte Costituzionale) per essere equiparati sia come retribuzione che come grado agli Ispettori di Polizia. Dopo la vittoria dei CC. ricordo che un l’esponente di un loro sindacato disse che loro erano sempre i professori e i CC. gli alunni. Adesso le cose sono molto cambiate in termini di efficenza ed immagine non lo dico io lo diconi i fatti e soprattutto gli Italiani. Sono dell’avviso (forse anche sbagliato) che non bisogna unificare nessuna FF.PP.

    4. golem ha detto:

      Non condivido completamente quello che dice I’ll Col Pappalardo, ma io propongo delle ipotesi 1) Rimangono I cc come militari , ma sotto il viminali, quindi con I sindacati. 2)I cc transitano nella polizia ma le centrali 112, rimangono nelle caserme ex Arma (la p.s. non accettera mai. Morale della favola non avverra’ niente di questo, perche’ I’ll vero terrore degli Ufficiali dell’Arma sono I Sindacati, non la smilitarizzazione……….

    5. frank2f ha detto:

      Il Gen Pappalardo difende la sua categoria ovvero i Generali che in caso di fattiva unificazione resterebbero sensa lavoro. Atutto coloro che appoggiano il Gen. voglio dire che nella POLIZIA DI STATO sono statichiusi tutti gli uffici interreggionali tanto non servivano a nulla, mentre nei CARABINIERI, questi uffici continuano a vivere a discapito della sicurezza, tanata gente lì impiegata a far da segretario al Gen. di turno non fa il CARABINIERE

    6. frank2f ha detto:

      Continua tanta gente potrebbe lavorare per strada anzichè negli uffici interreggionali dell’ARMA, comunque se si vogliono salvare capra e cavoli basta ridistribure le forze dell’ordinesul territorio in maniera sensata evitando sovrapposizioni. Tutti i cetri abitati al di sopra dei 19000 abitanti vengono assegnati alla POLIZIA DI STATO, al di sotto vi sono i CARABINIERI, nei capoluoghi di provincia devono essere presenti entrambi con una suddivisione in quadranti che tiene conto anche dell’interland delle varie città, per interland intendo i comuni confinanti con la città e non tutta la provincia. Questa suddivisione costerebbe un pò all’inizio ma alla lunga pagherbbe e tralaltro è la stessa che viene adottata in Francia che di GENDARMERIA se ne intende ben più di noi. Si otterrebbe così una suddivisione in aree territoriali che eviterebbe sovrapposizioni e spreco di denaro per il pagamento degli affitti e le gestioni delle caserme, in preatica dove è presente la PS l’ARMA non c’è e viceversa, così entranbi i corpi rimangono in funzione con le loro tradizioni e senza collidere nel loro funzionamento.

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: